martedì 27 gennaio 2009

NATALE CON GLI OCCHI VOSTRI

11/12/2008

"Quest'anno questo albero farà il suo ultimo natale in questa casa"
siamo arrivati a questa conclusione aprendo lo scatolone impolverato degli addobbi.
Perde i pezzi
è rovinato.
E' un acquisto di quando presa casa, immersi nelle spese, di più non potevamo permetterci.
Ogni anno lo guardo
e non mi piace.
A seguire lo scatolone delle palline
ce ne fosse una uguale all'altra...
e i festoni ? Sembrano code di gatto spelucchiate
no no proprio non ci siamo.
Per quest'anno passi ma l'anno prossimo voglio un albero come si deve
ci si lamenta
iniziando a fissarlo alla base.
Ma quest'anno non tocca a noi scegliere come posizionare le palline
e poi, casca proprio a fagiolo,
un modo per impegnare il tempo di un freddo e piovoso pomeriggio invernale di due bambini malaticci.
E poco dopo ti ritrovi a canticchiare le canzoncine natalizie tutti intorno all'albero
mani che si incrociano che si passano palline e gancetti
pigne e stelline
la casa si scalda di luci e suoni,
le risate riempiono l'aria,
gli occhi dei bambini sono lucciole accese
e l'atmosfera natalizia ritrova dimora nel tuo cuore dopo non so quanti anni che non la senti più.
E ti ritrovi a guardare quell'albero, storto e spelucchiato,
con le palline tutte da una parte
quell'albero che mai
mai ti è sembrato così bello.
Mi sa che non butterò via così facilmente quel vecchio albero

Nessun commento: