martedì 27 gennaio 2009

TOMBOLINO




11/11/2008


TOMBOLINO oggi ha calvalcato la bellezza del traguardo dei 14 mesi
naturalmente ancora non spiccica un granchè di parole....
ad eccezzione di "mamma" detto prestissimo con i miei occhi che si illuminavano, tronfi, stile fanale e
"papà" che dopo mesi di tartassamenti
del maschil genitore e, forse, complice il delirio febbrile si è graziato di farfugliare nell'ultima settimana.
E meno male che essendo il secondo figlio
a detta degli "espertoni saccenti" avrebbe dovuto, stimolato dal fratello, parlare presto .
Ma tombolino ha chi lo capisce
e di conseguenza perchè mai sforzarsi?
è... è un cartone animato
onomatopeico
gnom gnom per chiedere un biscotto, un tuc o ogni sorta di altro pacciugo
deliziosamente appeso allo sportello sopra il frigo
(che è quello delle porcate per intenderci)
quello non lo sbaglia...
bau bau per indicare i nostri due cani...
brum brum quando gioca con le macchinine
praticamente ho partorito un MANGA....
Però tombolino ora manifesta apertamente i suoi sentimenti
ed è dolcissimo
quando, mentre faccio i piatti, si nasconde dietro l'arco della cucina spunta e mi urla "tettete" a suo modo
e poi corre ad abbracciarmi le gambe.
Ora manifesta il suo affetto anche con il fratello
oggi ad un certo punto se l'è pensata ed è corso ad abbracciarlo.
Tombolino era il mio zingaro
e lo è ancora
puoi cambiarlo cento volte al giorno e lui è sempre sporco
al contrario di suo fratello "il lord" lo chiamavamo sempre pulito, preciso, attento
ora abbiamo.... il "lordo".
Passa le giornate steso per terra ad osservare scopre il mondo e io, che lo osservo incuriosita, mossa dalla voglia di riscoprirlo con i suoi occhi
è testardo,
cocciuto e testardo ogni cosa contro il suo volere è una lotta
e quando gli dici no questo non si fa
si allontana, imbronciato, a gambe larghe sbattendo i piedi
in quello che è stato amorevolmente definito "il pinguinare".
Ma ride
ride sempre.
E non c'è cosa più bella, al risveglio del mattino, del suo sorriso anche se è l'alba e ti chiedi perchè
perchè non poteva dormire un po' di più come i figli degli altri
(ma poi dormiranno davvero i figli perfetti degli altri quelli che non creano mai problemi, dormono, giocano zitti e mangiano da bravi? mah....)
adora il bagnetto e sopratutto ...schizzare l'acqua ovunque
adora i giochi del fratello quelli dei piccoli a lui non interessano
più di tutto i telefoni e ogni cosa che possa somigliarvi tipo i telecomandi
adora aprire gli sportelli e rovistare tra le cose.
Gli piace stare all'aria aperta, fa ciao ciao a tutti con la manina
osserva tutto come un turista in una città sconosciuta, avidamente rapito da ogni cosa,
osserva le persone scrutandole attentamente e se gli piacciono accompagna quel gesto con un ciao detto a gran voce
adoro quel suono squillante
gli piacciono i cani e i bimbi quando li vede impazzisce
vorrebbe correre ad abbracciarli
e ai giardinetti gioca con i bimbi più grandi che tra un po' manco si accorgono di lui...
piccolo nanetto in un mondo di vatussi bambini.
Adora la musica e le pubblicità
ah le pubblicità...
diciamo che noi accendiamo la tv solo per quelle
che poi a ben pensarci, per i tipi di programmi che trasmettono,
mica ha tutti i torti a preferirle
e balla
balla sempre.
Potrei parlare per ore di lui...
di un bambino come tanti altri che passa le giornate a giocare con le mollette
sgranocchiando plasmon,
che adora essere rincorso
e al quale devo nascondere il mio cellulare.
Non sono di quelle mamme che gonfiano il petto per le meravigliose evoluzioni dei figli
però sono tra quelle mamme che, beatamente,
si godono la meravigliosa quotidianità dei figli
magari stanche
al ritorno dal lavoro
con mille cose da fare
ma questo tot di righe al mio piccolo le dovevo.

Nessun commento: