martedì 31 marzo 2009

MI RACCONTI UNA STORIA?


Alzi la mano chi con un figlio tre enne e passa, quasi ogni sera, non si sente dire

"mamma mi racconti una storia?"

E, in linea di massima, è sempre quella storia

la preferita del momento che

guai

e dico guai a sgarrare d'una virgola.

Neppure quando sei stanca e, cercando di farla in barba al piccino, nella speranza

che nella sua stanchezza non se ne accorga, cerchi di abbreviarla un po'

saltando qualche particolare.

Eh no!

Non sia mai.

Quell'occhietto mezzo socchiuso si riapre di scatto

pronto a riprenderti in fallo.

E tu rischiando di addormentarti al suo posto,

con questa fiaba che si interompe ogni due per tre

tra le sue domande e i suoi perchè ti chiedi
"perchè ancora non crolla?".

Perchè nella prima versione, che è quella ufficiale da rispettare
ogni volta fedelmente, sei minuziosamente e
masochisticamente scesa in tutti quei particolari da elencare?

Ma la cosa più bella viene quando, come stasera,

è il papy a decidere di andare a letto con loro

con una espressione di panico totale

alla domanda "Mi racconti una storia?".

Tu già sghignazzi.

Il papy tenta una ripresa laterale "Ma io... se non le leggo non le so raccontare"

gira la schiena, speranzoso di aver posto un rimedio al suo sonno,

quando il bambino macchinetta attacca a parlare e a raccontare
la sua versione della favola.

La mamy è al computer

sogghigna, scrive e risponde.

"Mammaaaaaaaaaaaaaaaa"

"Si"

"Spiegaglielo tu che lui non capisce"

Figlio due nel mentre decide, vista la scampagnata in atto sul letto,

di saltare a cavallo del papy che il sonno può proprio scordarselo.

"Che cosa amore?"

E' vero mamy potrebbe alzarsi dal computer e accorrere in soccorso del consorte

ma un piacere sottile e un po' carogna la trattiene.

"Il bodo cando nel cetino"

e la mamma dalla sua postazione " Il brodo caldo nel cestino"

La storia continua.

La mamy resta ad ascoltare la dovizia di particolari che emergono dal racconto.

Tutti.

Li ricorda tutti.

Ogni due minuti urge l'intervento materno mentre, nonostante la stanza che li separi,

si possono sentire chiaramente gli sbuffi nasali di un rassegnato papà

"Ma perchè se non avevate sonno siete venuti a letto?".

Poi una discussione pesantissima in corso.

Mamy stavolta deve intervenire a sedare gli animi che si stanno scaldando

"Tu vuoi dire che la mia nonna è brutta?" i toni si alzano

"No ti chiedevo se questa nonna è brutta...." giustificativo...
perla di sudore fredda sulla fronte paterna

"Ah perchè se dici che la mia nonna è brutta..."

Attimo di silenzio

La tensione rende l'aria pesante...

"E poi arriva il cacciatore.. e spara al buto" ( lupo)

Il figlio piccolo si arrende, scende dal letto, scivola pure
ma si rialza, stoico, e va a cercare conforto
si addormenta cullato dalla mamma.
E ora,
ora che si sono addormentati tutti
perchè a me è passato il sonno????

20 commenti:

Rox ha detto...

Vero beba!...ma anche noi alla fin fine a quella storia un pò ci afezioniamo e ci crediamo!Baci,Rox

Rox ha detto...

ops...affezioniamo...perchè ho la tastiera che mi zompa le lettere??

Trilly ha detto...

alzo la mano!:-) anzi...ora che ci penso io ne alzo due...:-)
un abbraccio

Rossana ha detto...

:))))

manrico ha detto...

Purtroppo io ho sempre desiderato raccontare le storie e leggere le fiabe...Ma Asia non ne ha mai voluto sapere!!, mi chiudeva i libri o mi metteva a tacere con qualsiasi scusa!!. Forse l'unica volta che sono riuscita a leggerle una favola, è stata quando aveva 40 di febbre!!

Mammagiramondo. ha detto...

Pensa che io le storie le racconto tutto il giorno!!

Complimenti per il blog, arrivo qui da quello di Rossana, tornerò spesso!!

Claudia ha detto...

Uff.... che fatica...!
Schiiii!!!! Che si svegliano!!!
Bacioni

PaolaFrancy ha detto...

eh eh eh povero papino ... ! non ha avuto certo un compito facile!
ti immagino mentre sogghigni da dietro il computer, eh?

p.s. ma che memoria hanno questi bambini che ricordano tutto? a volte mi sconvolgono, noi non eravamo così. almeno io ... ne sono certa!

beba ha detto...

@ Mara: sul seri ad Asia non piacciono le storie? Neppure quelle create con la vostra fantasia?
@ Mammagiramondo: benvenuta e grazie dei complimenti è un piacere!
@ tutte le altre: un baciotto

Snezana ha detto...

Che bello,io adoro le storie,qui da me per adesso siamo arrivati solo alle ninna-nanne e come le storie,ogni sera devono essere le stesse,guai se si cambia!

2Gemelle ha detto...

quanto ti capisco Beba, a noi succede con la principessa cinquenne, ricordo quand'era più piccola che se cercavo di abbreviare la storia anche lei mi sgamava subito! :D

beba ha detto...

Ah ah ah anche tu un papino imbroglione eh? Ma non li freghiamo...
Snezana vedrai che bello quando le racconterai le favole e lei ti osserverà rapita...
L'ho vista nelle nuove foto è sempre più bella.

manrico ha detto...

Ebbene si!!!, Asia non ama le favole....il mio dubbio è che io sia una frana a raccontarle!!

Snezana ha detto...

Beba,grazie della visita!vieni a vedere i miei nuovi disegni su:Katy & the cat,c'è il link in cima sul blog di Katarina.A presto!

Marilena ha detto...

La mia è ancora piccola...ma non vedo l'ora!

beba ha detto...

Marilena ho visitato il tuo blog una sera e devo dire che ne ho provate di emozioni... me lo sono letta tutto... Sei una persona stupenda.

miks ha detto...

ahahah...e posso dire "io c'ero!!"

baci :-P

beba ha detto...

e' vero l'hai vissuto "in diretta"... ah ah ah

Improvvisamente in quattro ha detto...

:)
Io per ora sono alle ninna nanne!!!

MousyMousy ha detto...

situazioni note...
terribili sti pupetti